female face, cut in half to present befo

Chirurgia Refrattiva

Le moderne tecniche di chirurgia refrattiva permettono di trattare con accuratezza e precisione la maggior parte dei difetti refrattivi del paziente. 

I principali difetti refrattivi sono:

- la miopia

- l'astigmatismo

- l'ipermetropia

- la presbiopia

Ad oggi esistono vari tipi di trattamenti laser

per la correzione dei difetti refrattivi:

- PRK

- Femto-Lasik

- SMILE

Gli interventi di chirurgia refrattiva hanno una durata particolarmente breve e vengono eseguiti in regime ambulatoriale, senza necessità di ricovero: il paziente, quindi, può tornare a casa lo stesso giorno dell’intervento.

3-generation-of-laser-eye-surgery-1024x4

PRK

La PRK o fotocheratotomia refrattiva è un trattamento chirurgico che prevede esclusivamente l'utilizzo del laser ad eccimeri. Viene eseguita sulla superficie della cornea dopo la rimozione dell'epitelio corneale (la “pellicina” che la ricopre). L'epitelio si rigenera con l'aiuto di una lente a contatto di protezione in 4-5 giorni, durante i quali è necessario il riposo a casa e può comparire fastidio, irritazione e spesso anche dolore. 

 

Il recupero visivo è graduale poiché l'epitelio, una volta rigenerato, diventerà una superficie liscia e regolare nell'arco di 1-3 mesi; è quindi necessaria una terapia con colliri cortisonici per qualche mese.

E' indicata nei pazienti con miopia, ipermetropia con o senza astigmatismo. Da valutare sempre dopo l'esecuzione degli esami preoperatori.
 

PRK.jpg

Femto-Lasik

Questo tipo di intervento (che non comporta tagli meccanici) rappresenta oramai il "gold standard" della chirurgia refrattiva dato che si è dimostrato superiore per precisione, sicurezza e velocità rispetto a tutte le altre tecniche.
Il laser a femtosecondi a infrarossi crea uno strato di bollicine di aria che separano delicatamente lo strato superficiale della cornea (il cosiddetto “flap”). Il flap viene sollevato e sullo strato sottostante viene effettuata la correzione del difetto visivo con il laser a eccimeri; infine il flap viene riposizionato e lasciato aderire (operazione che avviene in alcuni minuti).


La femto-Lasik si caratterizza per la guarigione molto rapida (si tratta di solo poche ore di fastidio),per la ripresa delle normali attività quotidiane già dal giorno successivo e una terapia post-operatoria con colliri di breve durata. E' indicata nei pazienti con miopia, ipermetropia con o senza astigmatismo. Da valutare sempre dopo l'esecuzione degli esami preoperatori.

SMILE

La tecnica Smile consiste nella creazione esclusivamente con il laser a femtosecondi di un lenticolo all'interno dello spessore corneale, che viene asportato manualmente attraverso una incisione di soli 2 mm. Questo intervento essendo di ultima generazione non dispone di studi a lungo termine, può presentare problemi di centratura e di precisione nell'astigmatismo elevato.il recupero visivo è variabile da alcune ore fino ad alcune settimane.

Questa tecnica è indicata per correggere i difetti miopici alti o medio alti.

SMILE 2.jpg

Gli interventi di chirurgia refrattiva non vengono eseguiti all'interno degli studi oculistici, ma in cliniche adibite a questo tipo di chirurgia con tecnologia di ultimissima generazione.